IMDzip

Titolo: Amarcord (1973).
Trama: lo zio, benché ciccio, si inalbera per una donna.
Morale: Fellini amava tanto Rimini che per non disturbarla con le riprese l’ha ricostruita a Cinecittà.


Titolo: Assassinio sull’Orient Express (2017).
Trama: Willem Dafoe non è chi dice di essere.
Morale: siamo proprio sicuri che quel ponte di legno regga un treno per giorni e giorni?
Nomination: effetti speciali per i baffi di Kenneth Poirot Lockhart.


Titolo: Fair game – Caccia alla spia (2011).
Trama: Watts hap-Penn-ing? Due coniugi si inimicano l’intera Casa Bianca per l’imperdonabile reato di aver fatto il loro lavoro.
Morale: “Pensa, prima di sparlare pensa…”.


Titolo: Fight Club (1999).
Trama: la prima regola del Fight Club è che non si può parlare della trama di Fight Club.
Morale: la seconda regola del Fight Club è che non si può parlare della morale di Fight Club.
SPOILER!: “?olos ad ihccip it éhcreP ?olos ad ihccip it éhcreP” :omsillub led isoetopA.


Titolo: Focus – Niente è come sembra (2015).
Trama: Smith fa il Pupo e Robbie non riesce a fermarlo.
Morale: un applauso al fisico di Farad, e alla sua capacità.
Voto: +0.55 all’Hang Seng di Hong Kong.


Titolo: I soliti sospetti (1995).
Trama: la polizia lo interroga e Kevin Spacey fa il Verbal.
Morale: non puoi essere tradito se nessuno lavora per te.
SPOILER 1!: atnaip anas id otatnevni ottut È .ivetapuccoerp non ,ilgatted ien isrep eteis iv eS.
SPOILER 2!: la canzone “Kevin Spacey” di Caparezza (2011) svela il finale.


Titolo: Il silenzio degli innocenti (1991).
Trama: il Dr. Lecter si ritrova nella Hall of Fame.
Morale: ci vuole un bel fegato ad abbinare le fave al Borgogna.


Titolo: John Wick (2014).
Trama: la quintessenza del “solo come un cane”.
Morale: se un uomo ha una sola cosa e gliela togli, o SI ammazza o TI ammazza. Te la senti di rischiare?


Titolo: Kingsman (2014).
Trama: il figlio segue le orme del padre.
Morale: se salvi il mondo, la svedese ti dà il lato B.


Titolo: Kingsman 2 (2017).
Trama: “È solo per uso personale, giuro”.
Morale: “Metti l’Alphagel su QUESTO, cazzone!”.


Titolo: La battaglia dei sessi (2017).
Trama: una tennista di palle ne ha già abbastanza sul campo da gioco.
Morale: Emma Stone coi capelli corvini non si può guardare.


Titolo: Le fate ignoranti (2001).
Trama: il marito fa il birbantello.
Morale: quando attraversi la strada molla quel cazzo di cellulare.


Titolo: Napoli velata (2017).
Trama: Andrea e Adriana si danno due colpi, di cui uno è quello di grazia.
Morale: qualcuno dà i numeri. È chi se ne va o chi rimane?
Voto: 10 – (numero di sottotrame lasciate in sospeso).


Titolo: Perfetti sconosciuti (2016).
Trama: Lucilla si perde una seratina coi fuochi d’artificio.
Morale: se uno dei commensali, e ne basta uno, avesse fatto parte di un supergruppo di Whatsapp o Telegram, il polpettone sarebbe diventato duro come il corindone.


Titolo: Porco Rosso (1992).
Trama: Porco rosso, non avrai il mio scafo.
Morale: meglio porco che fascista.


Titolo: Premonitions (2015).
Trama: un dottore preveggente deve prevedere le mosse di un killer preveggente che ha già previsto le prime centinaia di mosse del dottore preveggente. Come mettere due specchi uno di fronte all’altro.
Morale: hanno tradotto il titolo con “Premonitions” perché la versione originale avrebbe dato un senso a TUTTO il film, alla fine.


Titolo: Quattro matrimoni e un funerale (1994).
Trama: Grant e MacDowell approfittano degli sposalizi per fornicare come assatanati.
Morale: gli amici sono tutto, anche se non hanno il cuore d’oro o da quell’orecchio non ci sentono.
SPOILER!: oinomirtam otrauq led amirp eneivva elarenuf lI.


Titolo: Saturno contro (2007).
Trama: avere l’argento vivo addosso era chiedere troppo.
Morale: tra moglie e marito non mettere il ciclamino.


Titolo: The accountant (2016).
Trama: Ben Affleck si occupa di regolazione di conti.
Morale: mai, mai turbare la routine di un contabile con l’OCD.
Voto: 3π.


Titolo: The greatest showman (2017).
Trama: Wolverine, vestito come Willy Wonka, fa l’imprenditore col grano degli altri.
Morale: squadra che vince non si cambia, Barnum. Ti mancano i fondamentali!
Voto: merita ogni fotogramma e ogni semicroma.


Titolo: The place (2017).
Trama: Mastandrea è un novello Sheldon: “This is my spot”.
Morale: se quello che deve proteggerla la segrega, quello che deve ucciderla cosa fa?
Nomination: effetti speciali per le scene in esterna.


Titolo: Una settimana da Dio (2003).
Trama: Jim Carrey trova un rimedio contro la disoccupazione che fa miracoli.
Morale: sposti la luna, un lavoro da anchorman, mastoplastica istantanea… e tutto quello che ci voleva era un album di foto.
Voto: 10 (comandamenti).

Annunci